Il gruppo fotografico ‘PhotoLovers’ nasce dalla passione e dalla volontà di far conoscere l’arte della fotografia e il territorio dove nasce, nel cuore della Toscana (Carmignano. Prato.), facendolo conoscere anche alle realtà extra territoriali e internazionali.

PhotoLovers ha l’intento di portare nuovi interessi alla realtà carmignanese, già conosciuta turisticamente per le sue fortune artistiche ed enogastronomiche.

PhotoLovers nasce con l’intenzione di integrarsi ed affiancarsi alle altre realtà culturali per creare un team che possa portare Carmignano ad essere un punto di riferimento (come già altre città in Italia) per la fotografia e la cultura in genere.

Il gruppo fotografico PhotoLovers nasce dalla volontà e dall’amore per la fotografia e il territorio di due fotografi professionisti e alcuni fotoamatori.

Carmignano. Prato. Toscana. Territorio di Vino e di Cultura.

Nel cuore della Toscana immerso fra i colli coltivati a olivi e viti, vicino a Prato, Firenze, Pistoia ed Empoli sorge Carmignano un piccolo scrigno pieno di tesori nascosti: le vestigia etrusche, le antiche chiese e abbazie, la rocca medievale, le ville rinascimentali, il parco “museo” Quinto Martini ma anche l’ottimo vino, il prelibato olio, gli eccelsi fichi secchi insieme al verde e ai boschi che lo circondano.

Visitare Carmignano è fare un lungo percorso attraverso il tempo, cominciando dal VII secolo a.C. con i ritrovamenti archeologici di origine etrusca, anche se tracce, come schegge di pietre lavorate, sono sopravvissute anche di precedenti frequentazioni preistoriche.  Gli Etruschi ci hanno lasciato una roccaforte sulla vetta più alta del Montalbano da cui, quando il tempo è terso, si scorge perfino il mare e l’isola di Gorgonia davanti a Livorno; sono sopravvissute le splendide architetture funerarie di Prato Rosello, tra Artimino e Poggio alla Malva, e Montefortini e Boschetti a Comeana, oltre ai tesori scovati al loro interno e conservati nel nuovo museo archeologico di Artimino, inaugurato nel 2011. E’ solo nel Medioevo (998 d.C.) che si trova comunque la prima menzione del nome Carmignano, quando l’imperatore Ottone III di Sassonia, confermò al Vescovo di Pistoia il possesso di quella terra. Carmignano e la sua Rocca furono contese, nei secoli successivi, fra Pistoiesi, Pratesi e Fiorentini. Poi, nel 1343, il comune di Carmignano divenne parte della Repubblica Fiorentina.

Durante l’Umanesimo, Carmignano da punto strategico e fortezza, si trasformò in luogo di divertimento e caccia con l’arrivo dei Medici. Furono costruite due ville e case di caccia: la più famosa la Ferdinanda ad Artimino che tutt’oggi viene usata per vari eventi. Il Montalbano divenne anche laboratorio di sperimentazione per la coltivazione della vite e la vinificazione dei vini.

Carmignano è sempre stato un centro molto attivo e l’arte conservata nelle sue terre ne è testimone, ma c’è un’opera che richiama visitatori da tutto il mondo: la Visitazione di Iacopo Carucci detto Il Pontormo, ospitata nella Pieve dei SS. Francesco e Michele. Insieme a questa, molte altre chiese nel comune carmignanese sono luogo di culto e pellegrinaggio come San Leonardo ad Artimino o San Giusto sul Montalbano, per citarne alcune.

L’arte di Carmignano non ha in ogni caso solo i colori di un passato lontano. C’è anche la contemporaneità, con il Parco Museo “Quinto Martini”a Seano e lo Spazio d’Arte Moretti Galleria Schema a Carmignano.

Carmignano conserva e vanta dunque una storia, un’arte, una enogastronomia e una cultura invidiabili per un piccolo territorio come il suo, tutto da scoprire!

Nota: Le informazioni e i cenni su Carmignano sono tratti da www.carmignanodivino.prato.it, sito di informazione turistica a cura della locale Pro Loco.

PhotoLovers: l’inizio

PhotoLovers come già indicato nella presentazione, vuole non solo creare una nuova realtà culturale, ma anche un nuovo modo di vedere e vivere il territorio carmignanese. PhotoLovers mira a costituire un evento annuale principale creando una mostra fotografica diffusa sul territorio insieme ad altri eventi collaterali (workshop, conferenze, ma anche aperitivi o cene a tema, ecc.) per arrivare a costruire un concorso fotografico al quale si potranno collegare varie attività sia territoriali che extra territoriali e potranno essere coinvolte anche scuole e centri di aggregazione.

Quest’anno (2016), per la prima volta verrà creato un evento che avrà la durata di tre weekend, le date della sua prima edizione sono da Venerdì 26 a Domenica 28 Febbraio, da Venerdì 5 a Domenica 7 Marzo e da Venerdì 11 a Domenica 14 Marzo. Nella prima edizione “Essere Fotografi” parteciperanno alcuni fotografi di fama internazionale, unitamente a fotografi emergenti italiani. La prima edizione prevede un percorso itinerante in vari luoghi di Carmignano dove potrete vedere tutte le opere di tali artisti:

  1. Sala Consiliare del Comune di Carmignano (PO)
  2. Museo della Vite e del Vino, Carmignano (PO)
  3. Spazio d’Arte Alberto Moretti, Carmignano (PO)
  4. Museo Archeologico di Artimino (PO)
  5. Fattoria di Capezzana, Seano (PO)

PhotoLovers vi aspetta per la serata inaugurale del 26 Febbraio alle ore 18.30 c/o Tenuta di Capezzana, via di Capezzana 100 Seano – CARMIGNANO (PO).